Time management: gestire al meglio il proprio tempo sul lavoro

Gestire al meglio il proprio tempo è fondamentale, soprattutto in quei casi in cui sia necessario apportare profitto alla propria attività e quindi impegnarsi diligentemente nel proprio lavoro.

Se necessiti di suggerimenti che ti possano consigliare sul come gestire al meglio il tuo tempo e quali piccoli trucchetti adottare per migliorare il tuo time management continua la lettura di questo articolo, e ogni tua domanda verrà esaudita in maniera esaustiva.

Time management: consigli per essere più produttivi

Se temi di non avere abbastanza tempo per portare a termine i tuoi obiettivi, esistono dei piccoli trucchi da mettere in atto per organizzare al meglio la tua giornata lavorativa.

Come prima cosa ti suggeriamo di definire e pianificare tutte le tue attività, in maniera tale da stabilire quali sono le tue priorità. Per facilitarti questo compito ti consigliamo di acquistare un planning giornaliero, ovvero un’agenda che potrai personalizzare inserendo tutti i tuoi appuntamenti, in maniera tale da non dimenticartene e da poterti organizzare efficientemente.

Dopo aver fatto questo dovrai analizzare il modo migliore per gestire la situazione, andando a valutare l’eventualità di imprevisti e complicazioni, agendo in modo da aumentare la produttività del tuo lavoro.
Tutto ciò comporterà una riflessione che ti permetterà di evidenziare gli errori e le cattive abitudini, in maniera tale da poter usufruire del tuo tempo libero per dedicarti alle attività che più ami svolgere.

In questo settore la collaborazione è fondamentale e quindi bisogna ricorrere a delle strategie che permettano di costruire un sistema di relazioni lavorative organizzate nei minimi dettagli, dove ogni persona occupa un ruolo ben preciso senza il quale il lavoro non potrebbe essere svolto in maniera efficace.

Anche se questo sistema può sembrare a tratti complicato è il migliore, in quanto se praticato con costanza, nel tempo può generare una nuova abitudine che ti permetterà di avere una motivazione in più per portare a termine il tuo lavoro nel migliore dei modi.

L’ultimo step, quello più importante, consiste nel controllare ogni parte del lavoro svolto e scoprire eventuali mancanze, al fine di migliorare le prestazioni del futuro.


Quali sono le abilità necessarie ottimizzare il tempo sul lavoro?




Lavorare in proprio o in un team può essere davvero impegnativo e quindi bisogna essere in possesso di determinati requisiti per ottenere risultati strabilianti in poco tempo e apportare così profitto all’azienda.
Per essere una persona di successo dovrai essere di in grado di delegare, poiché riuscire a svolgere tutti i lavori richiesti da questa mansione è praticamente impossibile, e quindi ti dovrai circondare di persone fidate che agiranno per te quando tu non riuscirai a svolgere gli incarichi giornalieri.
Grande importanza va attribuita al mondo della comunicazione, in quanto bisogna instaurare un clima comunicativo basato sul dialogo e sul rispetto reciproco, cercando di limitare le distrazioni e incentivando l’autonomia e la responsabilità del personale.
Qualora nel tempo ti ritrovassi a gestire un nuovo personale non imporre il tuo volere sugli altri, ma cerca di insegnare in maniera tale che altri possano apprendere le nozioni, percependoti come guida e non come superiore.
Ricordati inoltre di portare a termine ogni incarico rispettando le scadenze, poiché invii e interruzioni potrebbero incidere sulla qualità del progetto e non soddisfare completamente i committenti.


Quali sono i migliori planner da lavoro?

Chi svolge lavori di ufficio solitamente ricorrere a delle agende particolari per annotare ogni impegno e far sì che ogni appuntamento o incarico venga gestito nella maniera migliore, evitando la possibilità di dimenticanze o fraintendimenti.
Negli ultimi anni si sono affermati sul mercato quelli che vengono definiti come planning o planner da lavoro, ovvero delle agende personalizzate che possono essere stilate giornalmente, settimanalmente o mensilmente e che permettono di avere un controllo totale in ogni momento della giornata.
Attualmente ne esistono davvero moltissime e quindi non ti resta che valutare le tue esigenze e i tuoi gusti personali per acquistare quello che più rispecchia le tue necessità.

Un modello da prendere in considerazione è il planning settimanale in A3 PERALMA, che reca sullo stesso foglio tutti i giorni della settimana, in maniera tale da offrire una visuale ben definita di tutti gli impegni che verranno distribuiti nei sette giorni.


Un altro planner molto valido può essere un’agenda classica che permette di avere una pagina dedicata al singolo giorno, in maniera tale da aggiungere più impegni e non avere limiti di spazio.

Una scelta senza dubbio più ecologica riguarda l’acquisto di un planner settimanale che offra la possibilità di cancellare gli impegni, in modo tale da essere utilizzato più volte nel tempo, e non come negli altri casi gettato quando la pagina risulta essere inutilizzabile.

Infine se vuoi unire al lato professionale la vena creativa, potrai acquistare dei pianificatori dotati di stickers e adesivi, che ti permetteranno di evidenziare in maniera semplice e molto chiara gli impegni più urgenti, stabilendo così le priorità della giornata e della settimana.

Potrebbero interessarti anche...