Lavorare con gatti e cani: la professione del petsitter

 
 
fare il dog sitter
 

Gli animali da compagnia come cani e gatti sono una passione sempre crescente fra gli italiani. Adottare un cane è la scelta fatta da sempre più single che sono alla ricerca di compagnia oppure di famiglie che vogliono far crescere i propri figli in compagnia di animali. Non sempre, però, è possibile riuscire a occuparsi nel modo più adeguato dei piccoli animali di casa e spesso occorre ricorrere ad un aiuto esterno per riuscire ad accudirli con amore e competenza.

Il petsitter è, appunto, la figura che supporta il padrone nella gestione degli animali domestici. Il compito più classico è quello di accompagnare, soprattutto i cani, nelle loro passeggiate quotidiane quando i padroni sono impegnati al lavoro, ma il petsitter può anche essere contattato per fare compagnia al cane e al gatto mentre il padrone è assente oppure per occuparsi di loro quando il legittimo proprietario è in vacanza, preferendo le cure del petsitter ad una pensione per cani e gatti.

Se hai la passione per gli animali e l’idea di una passeggiata con un bel cane al guinzaglio ti fa impazzire, allora questa può essere la professione che fa per te. Ovviamente occorre iniziare a cercare dei potenziali clienti, possibilmente nelle vicinanze della tua residenza. Esistono delle piattaforme che possono aiutarti a muovere i primi passi in questa professione e che ti mettono in contatto con i potenziali clienti. Ti illustro ora le due più importanti del settore: Petme.it e Dogbuddy.com.

 

  • Petme.it: cos’è e come funziona

    La piattaforma Petme.it è attiva in tutta Italia e permette di mettere in contatto i proprietari di animali con i potenziali petsitter. Il cliente che necessita di un dogsitter e di un petsitter può effettuare una ricerca sul sito inserendo la località di interesse. La ricerca riporterà il nome di tutti i professionisti disponibili in quella determinata città e il cliente potrà scegliere chi contattare. I petsitter che vogliono entrare a far parte del network, devono semplicemente registrarsi al portale. La registrazione è gratuita e permette al petsitter di personalizzare il proprio profilo inserendo anche preferenze per quanto riguarda i tipi di animale, eventuali giorni e orari nei quali non si è disponibili, tariffe, etc. Se il cliente sceglie proprio noi per il servizio, effettuerà il pagamento direttamente on line. Il petsitter non è obbligato ad accettare qualsiasi incarico ma può valutare di volta in volta, in base alle sue necessità.

     
    petme come funziona
     




    Sul pagamento la piattaforma tratterrà una piccola percentuale di commissione (circa il 10% dell’importo totale) e verserà il resto al dog-sitter. I pagamenti vengono effettuati tramite bonifico bancario entro tre giorni dall’avvenuta prestazione. Un servizio di assistenza tecnica permette ai petsitter di essere costantemente supportati in qualsiasi fase sia dell’iscrizione che dell’effettiva attività lavorativa. Grazie alla piattaforma, è possibile riuscire a venire in contatto con una vasta platea di potenziali clienti, così da allargare il proprio giro di affari.

  •  

  • Dogbuddy.com: cos’è e come funziona

    L’altra piattaforma che posso consigliarti è Dogbuddy.com. La piattaforma non solo permette ai proprietari dei cani di venire in contatto con professionisti esperti in grado di portare gli amici pelosi a spasso ma puoi proporti anche come dogbuddy, ossia amico del cane o del gatto e disponibile ad ospitarlo a casa propria durante l’assenza del padrone. Anche in questo caso, l’iscrizione alla piattaforma è gratuita e ti permette di arricchire la tua pagina personale con ogni tipo di informazione e di servizio possa essere secondo te utile per far capire ai potenziali clienti chi sei e cosa puoi fare per i tuoi clienti pelosi. Nel tuo profilo personale puoi inserire anche il tuo calendario delle disponibilità in termini di giorni e orari.

     
    dogbuddy come funziona
     

    Le tariffe proposte per i diversi servizi sono decide direttamente dal petsitter. La piattaforma trattiene una percentuale del 15% su ogni prima prenotazione dei clienti ma i successivi servizi svolti per lo stesso cliente non vengono tassati in alcun modo. I pagamenti dei tuoi servizi vengono effettuati 24 ore dopo la fine del servizio (il cliente, invece, paga alla piattaforma in anticipo). Troverai i soldi accreditati sul tuo conto corrente tramite bonifico bancario. Anche questa piattaforma prevede un servizio di assistenza clienti sempre attivo sia tramite mail che telefono e un’assicurazione in grado di coprire eventuali danni o problemi durante le ore della prestazione.

 
 
Quanto è possibile guadagnare con il pet sitting e il dog walking?

Molto dipende dal giro di clienti che riesci a farti e anche dalla disponibilità di tempo che dedichi a questa attività. Probabilmente i guadagni sono leggermente più alti con la piattaforma Dogbuddy.com ma solo perché la commissione viene pagata esclusivamente sui nuovi clienti e non sui servizi abituali. Inoltre la possibilità di ospitare il cane direttamente a casa propria ti permette di poter accogliere anche più cani insieme, se hai disponibilità dello spazio necessario. Prima di decidere a quali tariffe proporre il tuo servizio, fai un’attenta valutazione delle tariffe offerte dagli altri. Probabilmente conviene proporre tariffe leggermente più economiche per riuscire a destare l’interesse dei potenziali clienti. In ogni caso, le tariffe medie di petsitter variano da un minimo di 7 euro ad un massimo di 15/22, in base ai servizi aggiuntivi che vengono proposti. Secondo le indicazioni di massima del portale Dogbuddy.com è possibile arrivare a guadagnare addirittura fino a 900 euro al mese con le attività di petsitter e dogbuddy. Ovviamente questo guadagno massimo è riferito ad un impegno full time ma vale la pena comunque provare la mediazione di una piattaforma, soprattutto in attesa di riuscire a crearsi una propria cerchia di affezionati clienti che costituirà la base della nostra attività e che, una volta entrati nel giro, si potrà alimentare anche con il passaparola dei clienti soddisfatti per il trattamento riservato al proprio amico a quattro zampe.

 

Potrebbero interessarti anche...