Lavorare come e-Commerce Manager

 
 

In questo articolo ti parlerò di una figura professionale di cui si sente parlare parecchio negli ultimi anni, ovvero l’e-commerce manager, tratterò di quanto guadagna e di quali sono i passaggi per diventare un professionista di questo tipo.

L’e-commerce manager è un professionista che si occupa della progettazione e dello sviluppo delle strategie di vendita online di un sito di e-commerce, si preoccupa e studia un metodo che porti il negozio ad aumentare le vendite.

Come ogni impresa classica che ha un titolare, un manager, un imprenditore o un responsabile commerciale che si occupa della parte commerciale, anche il commercio elettronico ha un responsabile del commercio online e quindi un e-commerce manager.

Questa figura si andrà ad occupare della gestione di tutte le attività implementate all’interno di un e-commerce, che vi elencherò tra poco.
L’e-commerce manager non è un programmatore informatico e neanche un tecnico, ma si occuperà della parte strategica e di quella gestionale dell’e-commerce.
Deve quindi saper delegare tutte quelle attività di tipo tecnico che non può svolgere direttamente ad un professionista esterno.

 

Di cosa si occupa:

Le attività di un e-commerce manager sono molteplici e variano dal lancio di nuovi prodotti e servizi per l’azienda per cui lavora, fino alla gestione ordinaria di un sito di e-commerce come:

  • la gestione di nuovi contenuti
  • lo sviluppo di nuove funzionalità all’interno del sito
  • il monitoraggio delle vendite (dall’arrivo dell’ordine all’interno dell’e-commerce fino alla ricezione del prodotto da parte del cliente)
  • il monitoraggio dei canali web e mobile
  • la progettazione e implementazione delle strategie del web marketing, applicabili studiando i concorrenti presenti sul mercato (online ma non solo) e analizzando i dati (deve avere una conoscenza approfondita della web analytics)

 

Le Skill di un buon e-commerce Manager

Un buon e-commerce manager deve essere preparato sull’economia aziendale, saper gestire la logistica, essere in grado di effettuare gli acquisti necessari per il negozio, sapere realizzare un listino prezzi e sapersi interfacciare con i fornitori esterni.
Eventualmente, soprattutto nelle realtà più estese, deve anche saper coordinare un team di professionisti (capacità di team leading) e di fornitori per realizzare dei prodotti e dei servizi adatti a soddisfare il proprio target di clienti affezionati e a fidelizzarne di nuovi.

Riassumendo, le competenze di un e-commerce manager variano dalla capacità e dalla conoscenza della web analytics fino alle conoscenze di comunicazione e alle tecniche di web marketing.

Per essere un buon e-commerce manager, inoltre, deve conoscere tutti i tools che vengono utilizzati all’interno del web marketing e deve sapere indirizzare il budget a disposizione per la propria pubblicità e per la comunicazione all’interno della propria azienda in maniera corretta per poter ottenere i migliori risultati di vendita, in un’ottica di ottimizzazione di costi e benefici.

 

Quanto guadagna un e-commerce Manager

Negli ultimi anni grazie alla crescita dell’e-commerce in Italia è cresciuta anche la richiesta di offerte di lavoro per gli e-commerce manager.

La retribuzione media di tale figura professionale va dai 40.000 € agli 60.000 € all’anno, variabili in base all’esperienza, se il manager ha un’esperienza di oltre dieci anni nel campo può arrivare a guadagnare e ottenere uno stipendio fino a 80.000 € all’anno.




Per un e-commerce manager è importante aggiornarsi e informarsi costantemente, non solo per quanto riguarda l’economia e la gestione aziendale, ma soprattutto sulle tecniche di comunicazione, sulle nuove tecniche di digital marketing e su tutte quelle pratiche di web marketing che vengono utilizzate all’interno del mondo e-commerce, nel proprio settore di riferimento.
Un aspetto importante è quindi l’esperienza: per diventare un valido e-commerce manager devi fare esperienza e apprendere in maniera pratica e tecnica come vengono implementate le strategie messe in atto.

Se vuoi partire con questa avventura inizia subito a realizzare un e-commerce tramite i marketplace come eBay o shopify, oppure prova a vendere online dei prodotti in modo tale da acquisire più esperienza possibile.

 
 

Proporsi come e-commerce Manager da libero professionista

Proporsi come ecommerce manager da consulente esterno nella realtà italiana non è così semplice. Gli annunci di lavoro piuttosto tendono a preferire assunzioni a tempo indeterminato o a progetto. Per quest’ultimo caso un consulente potrebbe essere la giusta mossa, anche se il lavoro normalmente richiede la presenza in sede per collaborare faccia a faccia con il team preposto.
Tuttavia, se hai gi esperienza in alcuni settori dell’e-commerce che hanno offerto soluzioni a carattere internazionale, puoi proporti al mercato estero con maggiori possibilità di guadagno e progettare le collaborazioni da freelance anche da remoto.

Molto spesso le proposte lavorative sono a più ampio raggio e la ricerca della persona esperta viene anche definita come digital marketing manager.
Il consiglio è quello di focalizzarsi sulla lettura e analisi di dati, A/B Test e campagne di marketing online. Ottenendo la certificazione Adwords e Analytics potrai “garantire” una certa affidabilità.
Proponiti come un punto di riferimento per aumentare le vendite e il ROI sugli investimenti che vogliono fare. Su Upwork si trovano consulenti in ecommerce che percepiscono oltre 70 dollari l’ora.

 
 

Devi assolutamente leggere questi libri:

 

 

 

 

 

 

Potrebbero interessarti anche...