Crearsi un lavoro senza esperienza

 
 

Se desideri cambiare la tua situazione lavorativa devi cercare di cambiare strada e uscire dalle tue abitudini. Prendere una strada alternativa molto spesso causa disagio e paura perchè non la si conosce. Ecco perchè prima di pensare di cambiare, occorre domandarsi “Sono pronto?”.

La maggior parte delle persone davanti a questo quesito fa un passo indietro pensando ai troppi ostacoli, ai “No” che ti rivolgeranno, alle continue porte in faccia che prenderai davanti ad una richiesta. Devi prepararti ad avere uno scudo perchè chi ha poi avuto successo è stato capace di resistere a tutte queste situazioni negative.

La prima regola per crearsi un lavoro senza esperienza è proprio questa: uscire dalla zona comfort buttandosi su una tematica ancora poco conosciuta per “farsi le ossa”. E tu mi dirai: “Farsi le ossa dopo una certa età ed esperienza in un altro settore non è così semplice.“. Hai perfettamente ragione, ma nessuno ti dice che è facile. Ti posso però confermare che non è impossibile.

Se vuoi qualcosa che non hai mai avuto devi fare qualcosa che non hai mai fatto.

 

Un lavoro nuovo senza esperienza: il primo passo

L’educazione che ricevi durante gli anni fondamentali della crescita e della maturazione non sempre si rivela utile ad acquisire le qualità necessarie per essere arbitro del tuo destino, e soprattutto non ti aiuta ad incrementare adeguatamente la giusta fiducia in te stesso.

Concetti come lavoro, sacrificio, seppur importanti, vengono spesso banalizzati e ricondotti ad un percorso di vita eccessivamente standardizzato, senza darti la possibilità di pensare fuori dal gregge ed acquistare una visione d’insieme delle tue potenzialità. Sognare una meta ambiziosa invece non solo è possibile, ma doveroso per vivere un’esistenza piena e appagante. Ciò non significa porsi obbiettivi velleitari, bensì pianificare con cura gli step necessari per raggiungere lo scopo, e lavorare sodo per realizzarlo.

Andiamo dunque ad analizzare più approfonditamente quali sono i concetti basilari che devi apprendere per aspirare ad un futuro radioso.

La “comfort zone” è tipica di un ambiente familiare, in cui sei circondato da persone e cose conosciute e rassicuranti. Tuttavia, esaminandoli più attentamente, riscontreremo inevitabilmente che non tutti gli avvenimenti che accadono abitualmente nella tua comfort zone sono poi così piacevoli e scontati.

Per sviluppare nuove capacità e abilità, per arricchirti con esperienze innovative, devi invece rivolgere il tuo sguardo al di fuori del confine della comfort zone. Sperimentare e comparare rappresentano attività irrinunciabili per un’appropriata crescita personale, e fanno infatti parte di quella che potremmo definire “zona di apprendimento”.

Purtroppo esiste anche una “zona di panico“, un’area dove temono di doversi avventurare le persone che faticano a lasciare la propria, sicura zona di comfort, temendo il verificarsi di eventi incerti e spiacevoli.

Paura e incertezza sono dei freni naturali e talvolta possono apparire come ostacoli insormontabili, tuttavia devono lasciare spazio all’ottimismo e alla volontà di affrontare grandi sfide, insomma alla chance di entrare in una vera e propria “zona magica”, popolata da opportunità inesplorate. Per abbracciare questa mentalità bisogna considerare che il cambiamento, la paura dell’ignoto, sono parte integrante dello sviluppo della nostra personalità.

 
Per una svolta significativa risulta fondamentale tenere in considerazione due elementi:

  • la tensione emotiva
  • la tensione creativa

 

Esse tendono ad operare come due forze diametralmente opposte: la prima ti spinge verso la tua naturale zona di comfort, la seconda ti spinge ad avanzare verso l’esterno. Poiché la tensione creativa risulti vittoriosa è necessario far leva su una motivazione incrollabile, che vinca le tue paure: terrore del fallimento, della vergogna, della mancata approvazione altrui devono essere lasciate alle spalle per essere sostituite da una sana fiducia in te stesso.



L’autostima è in grado di dare una nuova visione della realtà, e funge da stimolo per la realizzazione degli obbiettivi prefissati. Ciò non vuol dire dimenticare i valori, le origini ed i principi che hanno contribuito a formare la tua personalità, bensì significa mettere in prima linea la tua visione personale dell’esistenza, del futuro e delle aspirazioni ad esso connesse.

Assunzione di rischi, vulnerabilità, sono componenti inalienabili di ogni essere umano e di ogni fase di apprendimento. Per intraprendere la strada che porta alla realizzazione dei tuoi sogni bisogna innanzitutto recuperare le capacità personali minate da ansia, fretta e paura, credere ciecamente nei tuoi obbiettivi, pianificare una strategia ed essere perseverante e resiliente. I risultati non tarderanno ad arrivare.

 

Il passo successivo: sfrutta tutte le opportunità

 

  • Parti da quelle più semplici e che risultino le meno costose.
  • Se puoi, non indebitarti all’inizio ma prenditi del tempo cercando di elevare la tua conoscenza in un ambito specifico. La formazione è essenziale, per cui prima di fare il grande passo e mollare tutto, cerca di arrivare ad apprendere tutte le nozioni possibili, i punti tecnici e gli ostacoli burocratici.
  • Ascolta chi ne sa di più! Non limitarti a fare l’autodidatta. Che tu sia in procinto di fare una nuova esperienza perchè non ne puoi più dell’attuale situazione o perchè sei in cerca di lavoro per via di una disoccupazione che si prolunga nel tempo in maniera persistente, formati con dei corsi specifici optando inizialmente per quelli di alta qualità a prezzo contenuto.

In rete puoi trovare migliaia di corsi formativi per tutte le età. Ti consiglio questo indirizzo dove c’è veramente l’imbarazzo della scelta. Per farti un esempio, potresti iscriverti ad un corso a distanza che prevede un attestato al termine. Potresti addirittura imparare tecniche di giardinaggio senza muoverti da casa. Questo ti aiuterebbe a risparmiare sulle spese di trasporto e migliorerebbe le tue skill grazie ad un apprendimento da casa, all’ora che vuoi tu.

Un altro esempio se ami la tecnologia e le materie digitali è il corso che ti offre Google gratuitamente. Cliccando sul seguente link hai accesso ad una serie di risorse che ti pemettono di avere le basi per cominciare a pensare a come aprire un’impresa digitale. Se hai sempre voluto aprire un blog ma non sai come fare, se vuoi comunicare con efficacia su un social network o vendere online, hai a disposizione una “Bibbia” per formarti.

E poi ci sono quelle occasioni uniche che capitano una sola volta nella vita. Un Master gratuito offerto da PAM. Un tirocinio formativo della durata di alcuni mesi che ti offre la possibilità di fare un’esperienza che può significare il primo passo per lavorare in autonomia.

L’esperienza l’accumuli col tempo. L’esempio di Loris che ha avviato un’attività autonoma e indipendente in meno di un anno riuscendo a iniziare una carriera nel network marketing con elevate provvigioni può servire da lezione per molti che sono ancora scettici e si limitano a guardare l’orizzonte sempre con gli stessi occhi.

 
Ricorda sempre di puntare al traguardo con successo ma di fare ogni singolo passo in maniera costruttiva e senza arrenderti alla prima problematica.

Per fare il primo passo non hai bisogno di vedere tutta la scala.

 

Potrebbero interessarti anche...