Guadagnare con Instagram lavorando da casa

 
 

Se anche tu sei impressionato dall’enorme successo di Instagram e vorresti diventare un influencer, guadagnando con questo social network, prima di tutto devi capire come fare per avere un profilo con migliaia di seguitori. Si tratta di un processo lungo e complesso che richiede pazienza, passione e sacrificio.

Per diventare un influencer su Instagram infatti è necessario creare una vera e propria community, non basta mettere una montagna di hashtag nei post e utilizzare bot automatici. Per questo motivo oggi vedremo come fare per crescere su Instagram, per capire come puoi aumentare i tuoi follower e tentare anche tu di diventare un influencer di successo.

 

Come monetizzare con Instagram?

Instagram è uno dei social network in maggiore crescita negli ultimi anni, in grado di offrire ottime opportunità d’investimento per campagne di marketing e di Brand Awareness. Infatti mentre le adv su Facebook e sugli altri social sono in leggero calo, per colpa della saturazione del mercato, la linea soft scelta da Instagram sta riscuotendo grande successo tra gli appassionati della condivisione di foto e stories.

Ecco allora tre strategie con le quali puoi monetizzare con Instagram.

  • La prima tecnica consiste nelle sponsorizzazione, ovvero nella pubblicazione di post pubblicitari a pagamento. Solitamente le aziende scelgono i profili con almeno qualche decina di migliaia di seguitori, perché sono in grado di offrire un ottimo ritorno sull’investimento e l’accesso a un pubblico di utenti in target con il proprio prodotto.
  •  

  • La seconda metodologia invece è più di nicchia, soprattutto in Italia mentre all’estero è ampiamente utilizzata con successo da diversi anni. In questo caso si propongono direttamente dei prodotti ai propri follower, sponsorizzandoli sul proprio profilo tramite foto e stories, dove si mostra l’articolo messo a disposizione dal venditore. In cambio si guadagna una percentuale su ogni vendita, che può variare dal 5 al 30-40% a seconda dell’accordo commerciale.Per guadagnare con le affiliazioni su Instagram devi sfruttare la tua pagina, quella legata al tuo profilo personale. Qui puoi inserire gratuitamente dei link d’affiliazione che rimandano alla pagina web del venditore, dove gli utenti possono acquistare il prodotto e tu puoi ricevere il pagamento di una quota. Per seguire le vendite devi solo aggiungere un codice di tracciamento al link, monitorando tutte le operazioni senza margine di errore.
  •  

  • Infine la terza strategia per monetizzare con Instagram riguarda la sponsorizzazione di prodotti e servizi propri, pubblicizzati e venduti attraverso un account personale. Per questa tecnica puoi utilizzare due modalità differenti. Se i prodotti o servizi sono fortemente legati al brand, quindi al tuo nome, puoi usare direttamente la tua pagina. Altrimenti è meglio creare delle pagine di riferimento, per intercettare gli utenti in target interessati all’acquisto di quegli articoli o servizi.

 

Come diventare influencer e crescere su Instagram

Gli influencer sono quelle persone che hanno profili con decine o centinaia di migliaia di follower, attraverso i quali è possibile pubblicizzare prodotti e servizi in settori specifici. Ovviamente non è semplice riuscire a creare account su Instagram così seguiti, ma è necessario un meticoloso lavoro di Digital PR, una pianificazione organizzata delle strategie e scegliere dei collaboratori e dei consulenti specializzati nei Social Media.

Per aumentare i tuoi follower e diventare un influencer su Instagram devi seguire alcuni consigli, delle tecniche estremamente efficaci che ti consentono di acquisire notorietà, like al profilo e nuovi seguitori.

Innanzitutto hai bisogno di ottimizzare il tuo account. Per farlo è necessario partire dal nome, scegliendo uno slogan o uno pseudonimo che comprenda al suo interno anche la parola chiave di riferimento, mantenendoti entro i 30 caratteri.

Un nome corto e legato al tema aiuta le persone a trovarti e a ricordarsi del tuo “brand” con maggiore facilità. Dopodiché devi curare la tua biografia, anche in questo caso mantenendoti entro i 150 caratteri. Cerca di creare un testo accattivante e gradevole, che attiri l’attenzione e generi curiosità negli utenti. Inoltre è importante inserire anche dei link a eventuali siti web, blog e landing page di tua proprietà, per aumentare la notorietà e la presenza nel web.

Anche gli hashtag sono un elemento cruciale per aumentare i follower. È fondamentale pensare ad alcuni hashtag che riprendano il tuo nome o quello del brand, utilizzandoli sempre nei post e cercando di sponsorizzarli affinché anche le persone li riconoscano e inizino a loro volta a usarli. Di solito bisogna mettere almeno 10 hashtag in ogni foto postata, che devono essere sempre relativi alla tua nicchia di mercato.

Per diventare un influencer è indispensabile coltivare le relazioni pubbliche, quindi devi assolutamente partecipare alle discussioni più in auge, stringere partecipazioni con persone già affermate e seguire i profili del tuo settore di riferimento. Puoi usare anche formule e strategie come i contest e le competizioni. Ad esempio ti basta creare una campagna e premiare l’utente che invia la foto più bella su un argomento specifico, oppure organizzare quiz e gare con sondaggi e domande del tipo “Vediamo chi indovina qual è la spiaggia ripresa in questa foto?”.

La via per trasformarsi in influencer è dura e complicata, per questo è necessario postare con regolarità, collaborare con altri influencer e sviluppare uno stile unico e originale, facilmente riconoscibile e diverso da tutti gli altri. Le foto devono essere sempre di ottima qualità, perfettamente studiate e inserite nel contesto giusto. Inoltre puoi avviare campagne di adv a pagamento per acquisire nuovi follower oppure utilizzare le stories, che oggi sono uno degli strumenti migliori per avere successo su Instagram.




 

Ha senso usare i bot automatici per aumentare i follower?

I bot sono dei programmi che permettono di automatizzare alcuni processi, delegando al software parte della comunicazione e dei servizi di risposta alle domande degli utenti. Si tratta di strumenti sempre più utilizzati sui social network e nei siti web, ma non sempre è utile adottare questa soluzione. La crescita di un profilo Instagram è un processo naturale, che richiede tempo e dedizione.

Avvalerti di un bot ti consente sicuramente di risparmiare tempo e aumentare le capacità di captare nuovi follower, ma non è tutto oro quello che luccica. I bot sono programmabili in base alle proprie esigenze, quindi gli si possono affidare compiti di qualsiasi genere. Ad esempio un bot può mettere mi piace a delle determinate pagine, scrivere messaggi automatici su alcuni temi, oppure seguire i profili che rispondono a dei parametri precisi.

Tuttavia i bot non ben visti da Instagram, che tende a penalizzare questa modalità di interazione. Naturalmente molto dipende dall’abuso che viene fatto di tale strumento. Alcune persone infatti impostano i bot su ritmi assurdi e palesemente falsi, ad esempio facendogli mettere migliaia di like o scrivere centinaia di messaggi al minuto. Questa tecnica, seppur funzioni nel breve periodo, viene quasi sempre scoperta e segnalata, con il rischio di perdere l’accesso al proprio account.

Allo stesso tempo può essere utile se utilizzata con intelligenza, specialmente all’inizio quando si fa fatica a crescere e aumentare i propri follower. Se stai pensando di abbinare un bot al tuo profilo Instagram puoi farlo liberamente, tuttavia cerca di impostarlo su ritmi quanto più naturali possibili, evitando abusi ed eccessi. Se vuoi ottenere dei risultati nel lungo periodo non puoi basare la tua strategia sui bot, ma sull’impegno e sulla costanza, gestendo accuratamente il tuo profilo.

Vedrai che adottando queste tecniche e seguendo i consigli sopracitati riuscirai a migliorare il tuo profilo, acquisendo migliaia di seguitori in un tempo ragionevole. Diventare un influencer su Instagram non è facile ma neanche impossibile. Tutti gli influencer più famosi del mondo sono partiti dal basso, lavorando ogni giorno sulla propria immagine e sulla qualità dei propri post.

 

Quanto si guadagna con Instagram?

Dopo aver indicato tutte le strategie migliori per cominciare a diventare un influencer su Instagram, occorre valutarne il beneficio in termini economici. Tutto questo lavoro e personal branding può farmi guadagnare qualcosa? Certamente! In molti casi dipende da quanti seguaci hai e con quali aziende sei disposto a collaborare.

Qualche anno fa il settimanale The Economist aveva indicato in un grafico il numero minimo di followers per ogni piattaforma che devi raggiungere per poter essere in grado di proporti come collaboratore e cominciare a guadagnare con dei post sponsorizzati. Per quanto riguarda Instagram occorre avere almeno 100.000 followers. Come si può ben vedere dal grafico, per ogni fascia vengono mostrati i possibili guadagni.

 
guadagnare instagram quanti follower
 

Come vedi le possibilità non mancano. Se vuoi diventare anche tu un influencer trova una nicchia, creati un tuo pubblico di followers, offri un servizio interessante per le persone e vedrai che in pochi mesi il tuo profilo Instagram non sarà più solo un passatempo.
 

 

Far crescere il proprio canale instagram

Se ti piace postare e lo hai fatto inizialmente come passatempo avrai capito che Instagram è esploso negli ultimi anni e l’applicazione sta diventando il primo canale per farsi conoscere. Le celebrità lo usano per farsi pubblicità o rilasciare dichiarazioni. Calciatori famosi e attrici postano ogni giorno fotografie e brevi video. Sembra quasi un gioco ma dietro tutto questo c’è una strategia ben studiata. Lo sanno bene gli imprenditori e i guru del web che hanno studiato a fondo il canale per immergersi “lato business” e fare soldi. E se stai pensando che tutto questo è impossibile, dovrai ricrederti visto che ogni giorno nascono nuovi account, nuove idee e i followers restano l’arma principale per potersi affermare e avere maggior successo.

Per chi volesse migliorare, il suggerimento è imparare da chi lo ha fatto per lavoro. E’ possibile frequentare questo corso online che permette di avere a disposizione subito 10 lezioni e diversi video per imparare le tecniche dei maestri del marketing online.

Come in tutte le attività, anche i social media rappresentano un settore dove la preparazione è fondamentale. Il sistema offre anche un gruppo Facebook per scambiarsi opinioni e risultati ottenuti. Insomma una cerchia di persone che desiderano aumentare followers e ottenere guadagni più elevati.

 
 

Affidarsi a mani esperte

Il corso ovviamente presuppone del tempo da dedicare a migliorare il proprio profilo. Per chi non avesse il tempo può pensare di trovare un aiuto grazie ad un sistema che aumenta giorno dopo giorno la popolarità del proprio profilo. A differenza di attività fraudolente che vendono followers in cambio di denaro, la maggior parte dei quali sono fake, questo sistema analizza il profilo, lo confronta con gli influencer simili e di successo ed esegue un lavoro di contenuti e di commenti per ampliare la propria base di follower in maniera graduale, proprio come fosse un lavoro quotidiano manuale.

A questo indirizzo si trova il software in questione, compreso le domande e risposte per chiarire qualsiasi dubbio.

 

Potrebbero interessarti anche...