Lavoro agile: i tool da utilizzare per fare smart working


Se avete la necessità di gestire al meglio il vostro lavoro da casa, dovete essere in grado di scegliere un tool che possa adattarsi al meglio ad ogni vostra esigenza.

Ecco, dunque, i servizi ai quali potete affidarvi per fare smart working con risultati soddisfacenti. In un’epoca dove è necessario limitare spostamenti e ridurre l’impatto ambientale anche sul lavoro, simili accorgimenti assumono un ruolo davvero fondamentale.


Che cos’è lo smart working

Non potete scegliere i migliori tool per smart working se prima non sapete di cosa si stia parlando. Si tratta di un sistema che si basa sull’attuazione di un rapporto di lavoro senza alcun vincolo orario, con organizzazione fondata su obiettivi e cicli da rispettare a dovere. Il rapporto tra dipendente e datore di lavoro viene così portato avanti affinché cresca la produttività aziendale e personale.

Entrando nei particolari, grazie allo smart working potete semplicemente lavorare da casa senza dover raggiungere alcuna sede fisica e senza che perdiate la vostra produttività. Secondo attenti studi, almeno quattro lavoratori su dieci potrebbero lavorare a domicilio rispettando perfettamente le scadenze. Anzi, si pensa addirittura che questa pratica possa condurre benefici all’azienda, ai dipendenti e all’ambiente circostante.


Quali sono i tool da utilizzare per fare smart working

A questo punto, non resta altro da fare che tornare alla tematica iniziale. Scoprite insieme a noi alcuni dei tool da utilizzare per fare smart working ottenendo risultati complessivi più che soddisfacenti.

1. Skype

Nella vasta gamma di programmi che vi consentono di lavorare da casa in tutta tranquillità, Skype è senz’altro il più conosciuto. Si tratta di una piattaforma di messaggistica grazie alla quale è possibile organizzare conferenze sia audio che video. Un tool irrinunciabile sia per i datori di lavoro, sia per i dipendenti.




2. Google Drive

Per inviare e ricevere file senza perdere tempo in download lunghi e laboriosi, Google Drive è una soluzione essenziale. Questo programma vi consente di salvare ciascun contenuto da ogni vostra piattaforma, mettendolo in condivisione con qualsiasi contatto. In alternativa, potete provare Dropbox o Box.


3. Slack

Adesso vi mostriamo un ulteriore programma che riesce a riunire diverse funzionalità in grado di migliorare la vostra produttività in regime di smart working. Con l’ausilio di Slack, potete organizzare ogni giornata lavorativa, restare in contatto con datore di lavoro e colleghi, inviare messaggi privati, tenere sotto controllo appuntamenti ad ampio raggio.


4. Google Calendar

Ecco un altro tool che può darvi una grossa mano per organizzare a dovere il vostro lavoro da casaGoogle Calendar vi permette di tenere sempre in mente appuntamenti e scadenze di vario genere, con la chance di rendere il vostro lavoro molto performante sotto tutti i punti di vista.


5. G Suite

Si tratta di una piattaforma riservata prettamente ad un utilizzo di tipo aziendale, grazie alla quale potete avere i vostri indirizzi Gmail a completa disposizione e migliorare le comunicazioni generali.


6. 1Password

Se volete facilitare il vostro compito in un ambito di smart working, non potete fare a meno di un programma che possa consentirvi di memorizzare i vari codici fondamentali. 1Password vi serve proprio a salvare ogni password, creando un apposito account condiviso e tenendo diversi profili in una situazione di massima sicurezza.


Vi abbiamo mostrato una serie di tool da utilizzare per fare smart working tra i quali avete solo l’imbarazzo della scelta. Ovviamente, non mancano le alternative simili rispetto a quelle citate. Dovete solo selezionare ciò che vi serve per rendere il vostro lavoro da casa sempre più gratificante sotto ogni singolo aspetto.

Potrebbero interessarti anche...