Fare l’artigiano online vendendo i propri prodotti

 
 
vendere prodotti artigianato online
 

Negli ultimi anni l’attenzione verso tutto ciò che è artigianale e fatto a mano è cresciuta a dismisura, creando un mercato fino a questo momento impensabile. Hai particolari competenze nell’ambito del lavoro manuale? Allora forse la tua strada nella vita potrebbe essere quella di creare e vendere successivamente i tuoi prodotti on line. Per aiutarti ci sono diverse piattaforme che possono sicuramente essere un punto di partenza. Nei prossimi paragrafi ti aiuterò a capire come muoverti e quanto puoi guadagnare.

 

  • Che cosa fa un artigiano on line
    Un artigiano on line è un professionista in grado di creare prodotti fatti a mano che vende, poi, attraverso un proprio sito web o piattaforme specializzate nel settore. Il lavoro, quindi, non si svolge proprio on line in quanto si tratta di prodotti fisici ma tutta l’attività di promozione e di vendita dei prodotti di artigianato viene svolta assolutamente on line, senza bisogno di avere un negozio fisico. Ovviamente la produzione dei manufatti può essere svolta ovunque, senza necessità di essere legati ad una sede specifica.

    Non ci sono limiti al settore di operatività. Se fai una ricerca on line ti renderai presto conto di come siano tanti i settori nei quali è possibile sprigionare la propria creatività. C’è chi, ad esempio, vende piccoli lavori di ricamo di ogni tipo oppure oggetti in legno. Ma ci sono anche moltissimi artigiani di accessori come borse, scarpe, gioielli realizzati con ogni sorta di materiale, dai tappi di sughero ai bottoni e altri materiali di riciclo.

    Anche i lavori di sartoria possono essere venduti on line, soprattutto se si tratta di abiti, maglioni, sciarpe e così via. Non mancano gli accessori per la casa, con cuscini, tende, etc. Queste ovviamente sono solo alcune idee ma puoi proporre prodotti artigianali di ogni tipo, in base a quelle che sono le tue abilità e la tua creatività. Anzi, probabilmente più è originale l’idea e più sarà facile riuscire a conquistare la tua fetta di mercato.

  •  

  • Etsy: cos’è e come funziona
    Fra le diverse piattaforme che si possono utilizzare per vendere i propri prodotti artigianali c’è Etsy (etsy.com/it). Questa piattaforma, interamente in italiano, ti dà la possibilità di aprire un vero e proprio negozio virtuale. Una volta che hai registrato il tuo account puoi iniziare ad “allestire” il tuo negozio, inserendo una scheda dettagliata per ogni prodotto in vendita che comprenda anche diverse foto dell’oggetto. L’iscrizione alla piattaforma non ha alcun costo ma Etsy ha una tariffa di inserzione di 17 centesimi ad annuncio. Inoltre prevede anche una trattenuta del 3,5% per ogni transazione conclusa. I pagamenti da parte dell’acquirente sono gestiti attraverso la piattaforma chiamata Etsy Payments, con una piccola trattenuta del 4% dell’importo complessivo di vendita più 30 centesimi fissi. Il costo potrebbe sembrare non particolarmente conveniente ma c’è da specificare, però, che questa piattaforma permette di avere una platea di oltre 29 milioni di potenziali acquirenti.

     
    etsy come funziona
     



    Inoltre la piattaforma ti permette di poter usufruire di una serie di strumenti che possono risultare molto utili per riuscire a vendere meglio e più velocemente i tuoi prodotti. Ad esempio puoi gestire il tuo negozio direttamente da una comoda applicazione per smartphone, così da avere tutto sempre sotto controllo. Inoltre con una piccola spesa in più puoi addirittura avere un sito personalizzato che ti permetta di maggiore visibilità per tutti i tuoi prodotti. Infine puoi contare su un servizio di assistenza tecnica sempre attivo, 24 ore su 24, per risolvere eventuali problematiche relative ai siti e alla vendita dei prodotti. Completano il profilo della piattaforma, pagamenti veloci e sicuri.

  •  

  • DaWanda: che cos’è e come funziona
    L’altra piattaforma molto adatta per la vendita on line dei prodotti artigianali è DaWanda (it.dawanda.com). Si tratta di una piattaforma che permette la vendita di qualsiasi prodotto fatto a mano oppure realizzato in serie limitata. Per iniziare a vendere occorre iscriversi alla piattaforma e inserire pochi e semplici dati. Una volta iscritto e ottenute le credenziali per accedere alla propria area privata, è possibile iniziare a mettere in vendita i propri prodotti. Per ogni articolo in vendita è possibile creare una dettagliata scheda che darà la migliore visibilità al proprio prodotto. La piattaforma consente di vendere i propri prodotti non solo in Italia ma anche all’estero, in particolare in Gran Bretagna, Polonia, Francia, Spagna, Germania e Paesi Bassi, grazie alle piattaforme locali.

     
    dawanda come funziona
     

    Ogni inserzione di vendita ha una durata di 120 giorni. La piattaforma prevede un costo di gestione per ogni inserzione che è pari ad un importo tra i 10 e i 30 centesimi in base al prezzo di vendita del prodotto. Inoltre, conclusa la vendita DaWanda trattiene una percentuale pari al 9,5%. I pagamenti, invece, avvengono tramite bonifico bancario effettuato dall’acquirente allo stesso venditore. Anche questa piattaforma ti permette di utilizzare strumenti innovativi per la promozione dei tuoi prodotti come l’app per smartphone che ti permette di controllare in qualsiasi momento le vendite, i pagamenti, etc. La piattaforma è ideale per la vendita di abbigliamento, accessori, arredamento e accessori per la casa, gioielli e molto altro ancora.

  •  

  • Quanto può guadagnare un artigiano on line
    Come ti spiegavo già per tutti gli altri lavori da casa di cui abbiamo parlato fino ad ora, i guadagni con un’attività del genere possono essere molto variabili. Infatti è estremamente legato al numero di prodotti venduti, alle tariffe applicate ma anche alla qualità dei nostri prodotti di artigianato e dalle potenziali richieste del mercato. Se il prodotto che hai intenzione di vendere è davvero particolare, unico e interessante, allora l’utilizzo di queste piattaforme sarà solo il punto di partenza per iniziare a vendere ma, in seguito, potrai pensare anche di realizzare un tuo portale di e-commerce per vendere direttamente, senza dover versare alcuna commissione così come organizzarti per partecipare a mercatini ed esposizioni dal vivo. Molto dipende dal riscontro che avrai e dalla tipologia di prodotto che vendi. Ad esempio, un piccolo oggetto ricamato a punto a croce può essere venduto a pochi euro ma se riesci a creare delle borse in materiali preziosi che hanno uno stile e un design unici, allora puoi pensare di venderle ad almeno 50/100 € l’una. Per riuscire a guadagnare a sufficienza, poi, devi anche avere un assortimento abbastanza vasto e variegato, così da accontentare una platea molto vasta. Vale la pena provare queste piattaforme se vuoi testare il gradimento del tuo pubblico per capire quale mercato possano avere effettivamente le tue creazioni artistiche.

 

Potrebbero interessarti anche...