Lavoro telefonico da casa: ricevere chiamate erotiche

Nell’era di internet e dell’iperconessione, le chiamate a sfondo erotico hanno subito una mutazione che ha consentito di far sopravvivere questa pratica fino ai giorni nostri.

Molte applicazioni di messaggistica istantanea includono il servizio di video-chiamata e quindi il lavoro d’intrattenimento può essere svolto anche comodamente da casa.

In passato il business delle chiamate erotiche generava un giro d’affari equiparabile alle riviste e alle videocassette pornografiche.

Qual è la situazione attuale?

Prima dell’esplosione di internet e dell’abbattimento di alcuni tabù legati al sesso, le chiamate erotiche erano una vera e propria fonte di remunerazione. I tempi di attesa erano spesso molto lunghi e il costo della telefonata arrivava a cifre alte.

Grazie al progresso tecnologico che ha consentito uno sviluppo e una diffusione massiva di cellulari, le chiamate erotiche hanno subito un ridimensionamento sia nel volume d’affari sia nel costo del servizio.

Le chiamate erotiche comunque continuano ad allietare le giornate di migliaia di persone, sia donne che uomini, garantendo il piacere e l’eccitazione sperata.

Uno dei servizi più richiesti dagli uomini figurano i trans al telefono, anche se molti call center non offrono un servizio reale ma spingono le donne a camuffare la voce e la propria identità.

Chi chiama le linee erotiche?

Spesso i clienti abituali sono persone che soffrono di qualche insicurezza caratteriale o fisica che li porta a non riuscire ad intrattenere alcun tipo di comunicazione con l’altro sesso.

Questa mancanza di fiducia con una conseguente privazione forzata di rapporti sessuali deve essere colmata inevitabilmente con un qualche tipo di pratica volta a garantire piacere. La chiamata erotica consente loro di poter dare sfogo alle fantasie più remote mantenendo il controllo e la sicurezza necessaria.

Questo tipo di servizio non va valutato quindi in maniera superficiale, ma può garantire un aiuto concreto a tutti quei soggetti psicologicamente fragili e che per vari motivi non riescono ad avere una vita sessuale appagante e nella norma.

Chi lavora per le linee erotiche?

Lavorare per una linea erotica, ad oggi, è molto più semplice. Spesso questa attività viene svolta da casa e se il servizio offerto viene ritenuto soddisfacente, i guadagni non tardano ad arrivare.

La donna che ha il compito di intrattenere l’interlocutore deve avere delle determinate capacità di attrazione che consentano di prolungare più a lungo possibile la chiamata. I soggetti che chiamano molto spesso si trovano in uno stato di eccitazione avanzata che li porterà entro breve termine al raggiungimento dell’orgasmo.

Una brava interlocutrice userà le sue armi per soddisfare il fruitore del servizio tentando un contatto diretto volto a garantire la fidelizzazione dei “clienti”.




L’utilizzo di frasi spinte ed eccitanti, la descrizione minuziosa di un’atto sessuale con l’utilizzo di un timbro ammaliante genererà piacere e passione.

Fare telefonate erotiche è un reato?

La legge italiana parla chiaro: qualsiasi atto sessuale a pagamento svolto tramite l’utilizzo del proprio corpo o delle parti erogene del cliente, è considerato prostituzione, pertanto illegale.

Per quanto concerne le chiamate erotiche il reato non si configura, in quanto il soggetto che svolge il servizio richiesto, non compie nessun atto di masturbazione o altra pratica sessuale. La legge, quindi, non considera un’attività di prostituzione quelle delle conversazioni a scopo erotico.

Anche se il contenuto delle telefonate è volto a provocare eccitazione e una conseguente masturbazione, le prestazioni vocali non vengono considerate come attività sessuali in quanto non coinvolgono zone erogene del corpo.

Questo i gestori delle linee erotiche lo sanno bene, pertanto la loro attività non dovrà presentare nessuna delle caratteristiche sopra descritte, pena denuncia per sfruttamento della prostituzione e l’immediata interruzione del servizio.

Lavorare in proprio ricevendo chiamate hot

Il call center erotico oggi non è più l’unica strada per lavorare in questo campo. Grazie ad internet e a siti web gestiti da network italiani e internazionali è possibile entrare a far parte di una community di uomini e donne che praticano questa professione, anche part-time, come lavoro extra per arrotondare lo stipendio.

Ci sono poi persone che arrivano a costruirsi un profilo online e fidelizzare tanti clienti arrivando a farne un lavoro full time completamente autonomo e da casa con guadagni elevati.

Uno dei siti affidabili per “affiliarsi” e diventare una donna (o anche un uomo) disponibile a ricevere telefonate hot è questo portale, già menzionato per l’attività di cam girl. La webcam è il principale strumento per mostrarsi al pubblico, ma non l’unico. Iscrivendosi al sito è possibile decidere quali “prestazioni” offrire, tra cui anche la richiesta di ricevere chiamate sul cellulare. Naturalmente un numero “di lavoro” che permetta di mantenere una certa privacy ed essere raggiungibile solo quando si ha la disponibilità di farlo.

Ricevere chiamate erotiche è quindi la via più semplice per chi non ama mostrarsi ma sa relazionarsi con buona maestria in un ambito, quello dell’eros, che per alcune persone può anche essere divertente e piacevole.

In tema di guadagni, una hot line può generare pochi o tanti soldi: dipenderà esclusivamente da te, da come ti poni e se sai ascoltare e “giocare” al telefono come vorrebbero le persone dall’altra parte della cornetta. Nel sito in questione sei tu a decidere il costo a minuto. Il portale poi si riserva una percentuale degli introiti derivanti dalla tua attività.

Potrebbero interessarti anche...